ALLA SCOPERTA
DELLE CHIESE ROMANICHE
FRA I VIGNETI DELL'ALTO ASTIGIANO

fregio
La Cabalesta Arcobaleno bandiera Chi siamo
drapeau Qui sommes nous
flag Who we are
Flagge Wer wir sind
flag 关于我们 Arcobaleno Il nostro territorio Arcobaleno Ricettività
e servizi
Arcobaleno Prodotti e produttori Arcobaleno Appuntamenti
Arcobaleno Galleria di immagini Arcobaleno Biblioteca di documentazione
Arcobaleno Come contattarci Arcobaleno
San Nazario a Montechiaro d'Asti

Il territorio che va da sud del Po fino al Tanaro è costellato di chiese romaniche. Ora appaiono solitarie su colline o nascoste nella fitta vegetazione dei boschi o ancora nei cimiteri. Nel Medioevo, però, erano le chiese dei villaggi, il cuore della vita quotidiana. La loro storia volle che da quella funzione fossero trasformate in cappelle cimiteriali o chiese campestri e nonostante il loro significato iniziale si sia perso, il fascino che esse producono è rimasto immutato.

Vai ai Cenni storici →

arcobaleno
San Secondo di Cortazzone

È nell’Alto Astigiano che troviamo le massime espressioni di questa religiosità medievale: in questa zona, facilmente raggiungibile da Asti e da Torino, imperano, in un perfetto connubio paesaggistico e cromatico, i filari delle viti che producono vini di buon pregio e una serie di chiese, più o meno grandi, più o meno isolate, tutte accomunate dal rosso del cotto alternato al giallo del tufo, caldi materiali con i quali vennero edificate.

Vai all’Analisi stilistica →

Torna su  arcobaleno ← Torna alla pagina Il nostro territorio
Angelo dell’Annunciazione, dall’abside della Canonica di Santa Maria di Vezzolano

Fra questi edifici il più grande e insigne è la Canonica di Santa Maria di Vezzolano, già centro di un importante complesso monastico, in una valletta a breve distanza dal comune di Albugnano.

Altri edifici sono più modesti; gran parte del loro fascino deriva spesso dall’armonioso inserimento all’interno di un paesaggio che l’opera secolare dell’uomo ha trasformato in una fitta trama di colture pregiate. Avvicinandosi, si scopre la semplice armonia delle proporzioni, e la delicata grazia delle decorazioni incise su pietra. Descriverle tutte sarebbe molto lungo. Ricordiamo, a titolo di esempio:

Torna su  arcobaleno ← Torna alla pagina iniziale
la Cabalesta: Colline dell’arcobaleno arcobaleno Collines de l’arc-en ciel - Hills of the rainbow - Hügel des Regensbogens